Knowledge Base 0-1  A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z Ritorna all'indice generale CHKDSK (abbreviazione di Check Disk, controllo disco) A volte, i problemi che comportano il malfunzionamento degli hard disk si verificano solo a livello software e Windows include uno strumento per ripararli. Gli utenti piu' esperti possono eseguire chkdsk direttamente dal Prompt dei comandi e personalizzare l'esecuzione del controllo del disco tramite apposite variabili. Eccone alcune con le relative funzioni.
/F ripara gli errori sul disco.
/V su unita' in FAT/FAT32 mostra il nome e il percorso completo di tutti i file sul disco
/R localizza i settori del disco danneggiati e prova a recuperare le informazioni contenute in essi (implica l'uso della variabile /F)
/L:xxx fissa le dimensioni del file di log (in KB). Solo per volumi NTFS
/X forza lo smontamento dei volumi (implica l'uso della variabile /F)
/I controlla gli indici in maniera meno approfondita. Solo per volumi NTFS.
/C salta il controllo dei cicli nella struttura delle cartelle. Solo per volumi NTFS
/B cancella la lista dei cluster danneggiati (implica l'uso della variabile /R) Solo per volumi NTFS
/scan corregge tutti gli errori che si possono correggere senza riavviare il PC (richiede Windows 8 o superiori)
/spotfix corregge gli errori del disco al riavvio successivo del PC
(richiede Windows 8 o superiori ed e' molto piu' veloce della correzione con i parametri /F ed /R standard)
Per eseguire un controllo del disco completo dal prompt dei comandi, occorre dunque dare il comando CHKDSK C: /F /R oppure il comando CHKDSK C: /spotfix (solo su Windows 8 e successivi) e premere il tasto Invio. Anche in questo caso, bisognera' confermare l'esecuzione del controllo al riavvio del PC digitando la lettera S e premendo il tasto Invio della tastiera. Su Windows 7 e superiori occorre avviare il Prompt con privilegi da amministratore cercando il termine cmd in Start, facendo click destro sull'icona del Prompt dei comandi che compare fra i risultati della ricerca e selezionando la voce Esegui come amministratore dal menu che compare. Ritorna all'indice generale Gestione credenziali (Windows 7) Gestione credenziali consente di archiviare le credenziali, quali nomi utente e password utilizzati per accedere a siti Web o ad altri computer della rete. L'archiviazione delle credenziali in Windows consente di eseguire automaticamente l'accesso quando ci si connette a siti Web o ad altri computer. Le credenziali vengono salvate in cartelle speciali del computer denominate insiemi di credenziali. Si va nel PANNELLO DI CONTROLLO e si seleziona GESTIONE CREDENZIALI: